intelligent design

  • Intelligent Design

    Lettera aperta al Professor Carlo Rovelli

    Gentile prof. Rovelli, ho letto con attenzione e interesse l’articolo “Universo, un disegno poco intelligente: la scienza non può dimostrare l’esistenza di Dio” pubblicato sul Corriere della Sera del 21 marzo u.s. di cui lei è autore insieme al prof. Giuseppe Tanzella-Nitti. Sono un docente di fisica ma non ho né la sua preparazione né la sua statura accademica. Questo…

    Leggi di più »
  • Biologia

    La sopravvivenza del più falso

    Oggi la scienza sa che molti pilastri della teoria darwiniana sono falsi o fuorvianti. Eppure i testi di biologia continuano a presentarli come prova effettiva dell’evoluzione. Questo cosa implica per i loro standard scientifici? Se quando studiavo scienze a Berkley mi avessero chiesto se credessi o meno a quello che leggevo nei miei libri di scienze, avrei risposto proprio come…

    Leggi di più »
  • Intelligent Design

    L’Intelligent Design non è creazionismo

    Una tra le forme di manipolazione argomentativa fra le più usate oggi è quella nota con il nome di fallacia dell’uomo di paglia. Di cosa si tratta? In sostanza si costruisce una falsa immagine dell’interlocutore, un interlocutore “fantoccio” (da cui il nome di “uomo di paglia”) distorcendone le argomentazioni, inserendo elementi del tutto estranei alla discussione, a volte persino assurdi…

    Leggi di più »
  • Uncategorized

    Chi siamo e da dove veniamo: l’ID e una risposta a due domande fondamentali

    Un assioma della geometria euclidea postula che da un punto su un piano passi un numero infinito di rette. Ma da due punti ne passa una e una soltanto. Per analogia accade lo stesso sul piano esistenziale: se si fissa il presente, in quel primo punto non si riesce a capire né dove si è né da dove si venga,…

    Leggi di più »
  • Genetica

    Genomi dinamici, stasi morfologica e l’origine della complessità irriducibile

    Proponiamo di seguito ai nostri lettori, in esclusiva assoluta del CIID, una traduzione in italiano di una pubblicazione scientifica intitolata “Dynamic genomes, morphological stasis, and the origin of irreducible complexity” del Dott. Wolf-Ekkehard Lönnig. Lönnig è uno scienziato tedesco, uno dei massimi esperti mondiali di biologia e genetica delle piante e delle loro mutazioni: dopo 7 anni all’Istituto di Genetica…

    Leggi di più »
Pulsante per tornare all'inizio